Home / Curiosità / Yelp, Eat24 e Murble: la consegna a domicilio automatizzata

Yelp, Eat24 e Murble: la consegna a domicilio automatizzata

Yelp e Eat24 hanno comunicato l’unione con Murble per la consegna a domicilio automatizzata, ovvero tramite robot.

In passato si è già parlato del primo modello automatico in grado di consegnare la pizza in Australia, oppure dell’esempio europeo di Starship, il quale ha proiettato a Londra un servizio di consegna automatica totalmente robotizzato. Il settore è così in effervescenza che il potente Yelp nel 2015 ha comprato per 134 milioni di dollari Eat24 e ultimamente ha stretto un accordo con Murble per emettere un servizio di food delivery a domicilio. Il servizio a domicilio opera come quelli già analizzati in passato, ovvero nella prima fase sarà seguito anche da un occhio umano per schivare disguidi collegati alle consegne, poi procederà in modo del tutto automatico.

In un’intervista rilasciata alla Robotics Institute, Matt Delaney (CEO di Marble) ha presentato la triplice missione aziendale:

  1. aiutare gli utenti a ordinare in modo semplice tramite uno smartphone o la chat di Facebook Messenger;
  2. aiutare i ristoratori locali con l’aiuto di una tecnologia che consegni il cibo più velocemente senza l’ausilio di una persona;
  3. aiutare l’ambiente riducendo l’inquinamento.

Il campo della logistica automatica è in continuo sviluppo in tutti i settori economici, nondimeno nel settore della consegna del cibo a domicilio, in cui si sta allargando un grosso business, grazie alle prestazioni delle più innovative tecnologie che permettono ai robot di muoversi e trasportare in completa autonomia nel traffico cittadino, per mezzo del GPS e anche grazie a sofisticati sensori di movimento e posizione.

Infatti, con a bordo radar, telecamere e sensori ad ultrasuoni, nonché supercomputer Jetson TX1 di Nvidia, i robot percepiscono l’ambiente che li circonda. Possono svolgere la loro funzione sia di giorno che di notte, utilizzando mappe 3D ad alta risoluzione, di marciapiedi, edifici e altro ancora nei quartieri dove la società offre i suoi servizi.

Leggi anche

Spotify potrebbe creare un suo lettore MP3 in stile iPod

Mediante una ricerca avvenuta da recente,  di un dirigente capace di realizzare una categoria che …

Lascia un commento