Home / Sistemi operativi / Y3K, lo strano bug di Windows 10

Y3K, lo strano bug di Windows 10

L’ultima versione di Windows 10 soffre di uno strano bug con caratteristiche davvero uniche. A quanto pare Y3K non permette di installare l’aggiornamento su computer con una data del BIOS impostata a partire dal 19 gennaio 3001.

A scoprirlo è Carey Holzman, Youtuber che ha trovato la problematica e gli ha dato il nome Y3K, che ricorda il leggendario Millennium Bug che fece temere per il futuro dell’informatica mondiale.

“Sembra che se il BIOS della vostra scheda madre – AMD o Intel – vi permette di impostare la data del 19 gennaio 3001 o successiva, Windows 10 1909 non completerà l’installazione, bloccandosi durante il secondo riavvio del processo”, spiega Holzman a BleepingComputer, illustrando così la strana problematica che ha colpito solo alcuni utenti.

“Inoltre, se la data del BIOS viene cambiata, e riavviate il PC nel tentativo di completare l’installazione di Windows 10, indovinate che cosa succede? Windows 10 si blocca nuovamente e quando controllate la data del BIOS, vedrete che Windows 10 imposta in automatico la data scorretta nel vostro BIOS! Se cambiate la scheda madre, tentando di riavviare dall’installazione non riuscita, questa si bloccherà di nuovo e riporterà la data di installazione errata nel BIOS della nuova scheda madre”.

Il bug sembra presentarsi a prescindere dalle modifiche hardware, si tratta infatti di un problema molto particolare che per fortuna è possibile gestire con una procedura specifica, che sconsigliamo, dal momento che si tratta di un problema che verrà presto risolto.

La riportiamo solo per curiosità:

  1. Per prima cosa è necessario impostare la data corretta nel BIOS
  2. Dovete poi riavviare il PC dal supporto di archiviazione – USB o DVD – dal quale si installa Windows 10
  3. Una volta ripulite le partizioni sull’SSD, sarà possibile riavviare il tutto

Si tratta di un bug relativamente problematico, che si risolverà al primo aggiornamento.

Resta comunque una interessante curiosità, soprattutto in un panorama dove difficilmente abbiamo visto bug di questo genere.

Per sicurezza, lasciate perdere il bios e non modificate niente per non incorrere in problematiche!

Leggi anche

Novità su Google Fuchsia

Fuchsia è il sistema operativo che manderà in pensione Android. A quanto pare il nuovo …

Lascia un commento